Blog

Ultimi Commenti

Chi è e cosa fa lo psicologo giuridico forense?

Scales of Justice, Lady Justice, law library concept, Law books in the background.
Psicologia Giuridica

Chi è e cosa fa lo psicologo giuridico forense?

Psicologia in Tribunale è il portale di riferimento per la Psicologia giuridica e forense in Italia. Un network per i professionisti del settore che vogliono fare rete, ma anche un punto di riferimento per la divulgazione professionale e scientifica e per un’informazione corretta e chiara anche per i non addetti ai lavori.
In questo articolo spieghiamo cosa è e cosa fa uno psicologo giuridico e perché questa figura professionale è così importante.

Chi sono e cosa fanno gli psicologi? 

In estrema sintesi, sono dei professionisti che operano in difesa della vita psichica. In questa epoca che ci espone ad una vertigine di cambiamenti che fa saltare ogni giorno le nostre certezze, rendendoci sempre più preda di angosce profonde, gli psicologi rappresentano un baluardo a tutela della salute mentale. Il loro lavoro, in qualunque ambito si svolga, è teso a mettere le persone nelle migliori condizioni per vivere appieno la propria vita. 

Molti sono erroneamente convinti che tutti gli psicologi si occupino di curare. Al contrario, un significativo numero di loro interviene e presta la propria opera professionale in contesti non clinici. Tra questi professionisti, lo psicologo giuridico forense ha un ruolo di primo piano.

Chi è lo psicologo giuridico?

È uno psicologo che lavora a stretto contatto con avvocati, magistrati, e consulenti psicologi o di altre discipline. Il suo ambito di intervento non è quello clinico, bensì quello giuridico. Lo psicologo giuridico forense possiede un know how interdisciplinare che integra conoscenze di carattere psicologico e giuridico.

Si muove quindi a cavallo tra due mondi, per tutelare le persone che si trovano coinvolte in procedimenti giudiziari. Esegue indagini, valutazioni psicodiagnostiche e relazioni tecniche per ottenere informazioni sulle condizioni psicologiche e sulle risorse personali, familiari, sociali e ambientali di uno o più soggetti, al fine di individuare e comprendere le dinamiche che innescano comportamenti e atteggiamenti, e fornire al Giudice elementi ulteriori su cui basare la propria decisione.

Quali sono le sue funzioni?

Svolge per lo più funzioni di consulenza che variano a seconda delle circostanze e degli ambiti penale, civile, minorile, amministrativo ed ecclesiastico nei quali si trova ad operare.

Ricopre principalmente tre ruoli:

  • Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) in ambito civile quando collabora con il giudice, dal quale viene nominato;
  • Perito, in ambito penale, quando collabora con il giudice, dal quale viene nominato;
  • Consulente Tecnico di Parte (CTP), in ambito civile e penale, quando il suo intervento è richiesto dall’avvocato di una delle parti. In questo caso il suo ruolo consiste nel fornire una consulenza tecnica o nello svolgere una perizia psicologica.
Quando è richiesta la competenza dello psicologo giuridico?

I settori nei quali si trova prevalentemente ad operare sono molto delicati. Ne elenchiamo qui sotto solo alcuni, a titolo di esempio.

In ambito Civile, valuta l’esistenza di situazioni potenzialmente a rischio per il minore in casi di separazione conflittuale, abbandono, affido o adozione, indagando anche le competenze genitoriali ad occuparsi della prole. 

Le sue prestazioni vengono richieste anche in casi di interruzione di gravidanza per le minorenni, cambiamenti di genere, accertamento di incapacità per l’annullamento di matrimoni, donazioni, testamenti. 

Oppure, nella valutazione del danno di natura psichica subito in molte circostanze di vita privata o professionale delle persone.

In ambito Penale, interviene in situazioni di maltrattamento, abuso o in merito alla capacità e attendibilità testimoniale di un minore. 

Valuta anche la capacità di intendere e di volere di un individuo, l’eventuale pericolosità sociale, la capacità di testimoniare e di stare in giudizio.

Nella simulazione di sintomatologie psichiche, per esempio, dovrà essere in grado di comprendere se l’imputato è affetto da patologie mentali o se sta solo fingendo per aggirare gli adempimenti fissati dalla legge o per ottenere sconti di pena.

Lascia un tuo commento all'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping