Riforma del Diritto di Famiglia: cosa cambia?

Riforma del Diritto di Famiglia: cosa cambia?

Gratuito

(2 customer reviews)

In attesa della nuova riforma del Processo Civile e dell’istituzione del Tribunale Unico per tutti i contenziosi familiari, ancora lontani da venire, già dal 22 giugno sono entrate in vigore delle norme che andranno a modificare alcune disposizioni e procedure del Diritto di Famiglia. 

Durante questo webinar, i relatori entreranno nel merito di questi importanti cambiamenti, mettendo in luce cosa cambia e se queste modifiche costituiranno dei miglioramenti o dei peggioramenti della normativa attuale.

Condividi il Corso sui social:

Riforma del Diritto di Famiglia: cosa cambia?

Il riordino della giustizia civile – Legge 206/2021 – riscrive le regole che attengono ai procedimenti che riguardano la famiglia. La parte più corposa della riforma, contenuta nella legge delega, è entrata in vigore il 24 dicembre 2022.

Alcune disposizioni, quelle contenute nei commi che vanno dal 27 al 34 dell’articolo unico della Legge 206/2021, invece, si applicano direttamente ai procedimenti avviati dal 22 giugno di quest’anno, senza bisogno di attuazione.

Queste misure incidono sul diritto dei minori e delle loro famiglie e su alcune procedure del processo di famiglia, senza il filtro dell’attuazione che potrebbe permettere, al contrario, un miglior coordinamento con le norme attuali.

Durante questo webinar, i relatori entreranno nel merito di questi importanti cambiamenti, mettendo in luce cosa cambierà e se queste modifiche costituiranno dei miglioramenti o dei peggioramenti della normativa attuale.

Solo a titolo di esempio, dal 22 giugno i minori possono essere allontanati dalle famiglie soltanto con la convalida del Giudice, al fine di scongiurare eventuali abusi.
Oppure l’articolo 38 riconosce al Tribunale Ordinario la possibilità di giudicare in merito alla decadenza e alla limitazione della responsabilità genitoriale, e viceversa il Tribunale per i Minorenni potrà occuparsi dei ricorsi per la soluzione delle controversie insorte tra i genitori in ordine all’esercizio della responsabilità genitoriale o delle modalità dell’affidamento. Come si coordineranno i due Tribunali, considerando, per esempio, che a quelli per i minorenni non è ancora stato esteso il Processo Civile Telematico? Altri cambiamenti riguarderanno la figura del curatore speciale e l’ascolto protetto del minore, la negoziazione assistita.

Il comma 34, inoltre, ha modificato i criteri per l’accesso all’Albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio per i processi di famiglia, prevedendo l’inserimento di nuove figure come quella del neuropsichiatra infantile, dello psicologo dell’età evolutiva e dello psicologo giuridico/forense.

Intervengono l’avvocato Giorgio Vaccaro, cassazionista, docente nel Master di II livello in Psichiatria Forense e clinica delle dipendenze in età evolutiva presso l’Università La Sapienza di Roma, esperto di Diritto di Famiglia per il quotidiano Il Sole 24 Ore, l’avvocato Claudio Cecchella, Presidente ONDIF, Osservatorio Nazionale Diritto di Famiglia, e Francesca Siboni, psicologa giuridica e professionista della Rete di Psicologia in Tribunale.

Modalità di fruizione

Acquista gratuitamente e troverai il link della videolezione nella tua area riservata del portale.

Coordinamento scientifico

Comitato Tecnico Scientifico di Psicologia in Tribunale.

Docenti

giorgio_vaccaro

Giorgio Vaccaro

Avvocato cassazionista del Foro di Roma, mediatore familiare, docente del Master di II livello in Psichiatria Forense e Clinica dipendenze presso l’Università La Sapienza di Roma; professore di Diritto e Procedura Civile del corso di Laurea in Psicologia clinico giuridica Campus di Verona, dell’Istituto Universitario Salesiano Venezia. Esperto di Diritto di Famiglia per il quotidiano Il Sole 24 Ore.

Claudio Cecchella

Professore Avvocato del Foro di Pisa, docente in Diritto Processuale Civile della Scuola di Specializzazione per le professioni legali dell’Università di Pisa, Presidente dell’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia ONDIF, voce autorevole del panorama giuridico italiano.

 

Psicologa giuridica, Psicoterapeuta, CTU e perito presso il Tribunale di Ravenna, CT per varie Procure della Repubblica, formatrice infant observation (metodo E. Bick) e degli operatori socio sanitari dell’età evolutiva e dell’adolescenza, professionista della rete di Psicologia in Tribunale.

 

2 reviews for Riforma del Diritto di Famiglia: cosa cambia?

  1. Daniela (proprietario verificato)

    Ottimo corso, puntuale ed esauriente

  2. FRANCESCA PUZZIFERRI (proprietario verificato)

    A differenza di altri corsi questo è stato fondamentale tutto è stato esposto in maniera chiara ed esaustiva. Vorrei che fosse possibile seguirne altri su questa tematica

Add a review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *