Il Consulente Tecnico d’Ufficio, aspetti procedurali e legislativi

Il Consulente Tecnico d’Ufficio, aspetti procedurali e legislativi

175,00

(1 customer review)

Il Corso per Consulente Tecnico d’Ufficio è un percorso di formazione intensiva professionalizzante in modalità full digital. Il Corso è finalizzato all’acquisizione delle conoscenze e competenze utili alla professione del CTU, poiché consente di approfondire i diversi aspetti giudiziali ed extragiudiziali della disciplina e costituisce uno dei requisiti per l’iscrizione all’Albo dei CTU presso i Tribunali.

Un percorso professionalizzante, dall’iscrizione all’albo al deposito telematico della relazione peritale.

L’attestato inviato dopo l’acquisto del Corso concorre alla formazione del curriculum ai fini dell’iscrizione all’Albo dei CTU presso i Tribunali.


Durata del Corso: 16 ore
Tipologia Corso:
Condividi il Corso sui social:

Corso Intensivo On Demand
“Il Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU)*
Lo psicologo ausiliario del giudice: aspetti procedurali e legislativi”

Il Corso per Consulente Tecnico d’Ufficio è un percorso di formazione intensiva professionalizzante organizzato da Psicologia in Tribunale in modalità full digital. Il Corso è finalizzato all’acquisizione delle conoscenze e competenze utili alla professione del CTU, poiché consente di approfondire i diversi aspetti giudiziali ed extragiudiziali della disciplina e costituisce uno dei requisiti per l’iscrizione all’Albo dei CTU presso i Tribunali.

Il Consulente Tecnico d’Ufficio, CTU, è l’esperto che il Giudice Istruttore nomina allo scopo di ricevere risposte a specifici quesiti processuali. La Consulenza Tecnica d’Ufficio è un istituto giuridico che permette ad un giudice di avvalersi, quindi, dell’aiuto di un esperto (detto anche ausiliario del giudice) in una specifica materia, per essere supportato sugli aspetti tecnici del giudizio.

La Consulenza Tecnica fa parte e si esplica nella fase istruttoria del giudizio, non in quella decisionale, e i contorni che la definiscono sono inseriti tra le norme che concernono l’istruzione probatoria. Da quanto detto consegue che la CTU non costituisce un mezzo di prova perché non ha e non deve avere come obiettivo quello di contribuire a determinare il convincimento del giudice sulla veridicità dei fatti.

Si situa piuttosto, ai sensi dell’articolo 115 del Codice di Procedura Civile, nel principio dispositivo in materia di prova e in quelli di parità delle parti, contraddittorio e imparzialità del giudice. 

L’importanza fondamentale dell’istituto della Consulenza Tecnica d’Ufficio e del ruolo del CTU assolvono perciò allo scopo di risolvere le controversie, ed entrano in gioco quando nell’ambito di un procedimento giudiziario non si possa fare a meno di conoscere la sussistenza o  meno di determinati fatti.

*Con il patrocinio di Engi-Legal,  azienda specializzata nella gestione delle comunicazioni tra CTU e il tribunale

Obiettivi

I partecipanti acquisiscono strumenti utili per svolgere una Consulenza Tecnica di Ufficio (CTU) in modo efficace e professionale, evitando errori tecnici e procedurali. Un percorso professionalizzante, dall’iscrizione all’albo al deposito telematico della relazione peritale. 

A chi è rivolto*

Laureati in Psicologia
Psicologi iscritti all’Ordine Professionale
Avvocati
Medici

*Modalità e destinatari del corso sono in accordo all’Art. 21 del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani:
Articolo 21
L’insegnamento dell’uso di strumenti e tecniche conoscitive e di intervento riservati alla professione di psicologo a persone estranee alla professione stessa costituisce violazione deontologica grave. Costituisce aggravante avallare con la propria opera professionale attività ingannevoli o abusive concorrendo all’attribuzione di qualifiche, attestati o inducendo a ritenersi autorizzati all’esercizio di attività caratteristiche dello psicologo. Sono specifici della professione di psicologo tutti gli strumenti e le tecniche conoscitive e di intervento relative a processi psichici (relazionali, emotivi, cognitivi, comportamentali) basati sull’applicazione di principi, conoscenze, modelli o costrutti psicologici. È fatto salvo l’insegnamento di tali strumenti e tecniche agli studenti dei corsi di studio universitari in psicologia e ai tirocinanti. È altresì fatto salvo l’insegnamento di conoscenze psicologiche.

Metodologia

Gli argomenti sono affrontati da un punto di vista teorico e metodologico, i contenuti declinati in una dimensione pratico-esperienziale-applicativa

Le nostre lezioni sono sempre a carattere esperienziale, ogni concetto teorico esposto è arricchito da casi clinici e perizie reali, attraverso i quali sperimentare un costante confronto con i docenti, condividendo eventuali difficoltà incontrate. 

Materiale didattico

Al termine di ogni corso saranno disponibili Nella propria area riservat saranno disponibili le slide del Corso o altro materiale messo a disposizione dal docente, insieme alle lezioni on demand.

Lezioni on demand

Le lezioni on demand sono disponibili nella propria area riservata del sito per 12 mesi.

Attestato di partecipazione

Dopo l’acquisto del Corso on demand verrà inviato l’attestato di partecipazione. L’attestato concorre alla formazione del curriculum ai fini dell’iscrizione all’Albo dei CTU presso i Tribunali.

Coordinamento scientifico

Comitato Tecnico Scientifico di Psicologia in Tribunale.

Benefit

Iscrizione Community Gli iscritti avranno in regalo un abbonamento base per un anno alla Community Web privata di Psicologia in Tribunale

E-book in omaggio A tutti gli iscritti verrà dato in omaggio l’e-book “Il Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) in ambito Civile: lo Psicologo ausiliario del Giudice” redatto dal Comitato Tecnico Scientifico di Psicologia in Tribunale. 

Programma

1° Modulo 
NATURA DELLA CONSULENZA TECNICA PSICOLOGICA

2 ore Docente Maria Giovanna De Toma, avvocato 

La Consulenza Tecnica d’Ufficio

  • consulenza deducente e consulenza percipiente

Il ruolo e le funzioni del CTU. Principali riferimenti legislativi e novità

    • obblighi giuridici e deontologici dello psicologo nel ruolo di CTU 
    • elementi di procedura civile    
    • ambiti di nomina dello Psicologo

2 ore Docente Maria Cristina Passanante, psicologa giuridica 

Iscrizione all’Albo dei CTU 

  • formazione
  • requisiti minimi per l’iscrizione all’Albo dei Consulenti  

Procedura di nomina e quesito del Giudice

    • nomina, conferimento dell’incarico e giuramento
    • astensione e ricusazione dell’incarico
    • formulazione dei quesiti
    • competenze, norme e responsabilità del CTU
    • limiti dell’attività del Consulente
    • nomina, ruolo e funzioni dei CTP

2 ° Modulo
LE OPERAZIONI PERITALI E GLI STRUMENTI DEL CTU

4 ore Docente: Gabriella Toscano, psicologa giuridica 

Le operazioni peritali: procedure e buone prassi

  • apertura delle operazioni peritali: definizione dei tempi e delle procedure metodologiche
  • operazioni peritali in presenza o in distanza (emergenza COVID-19)
  • fono o videoregistrazione dei colloqui peritali 
  • il verbale di operazioni peritali
  • interruzione/sospensione dei termini delle operazioni peritali 
  • rapporti tra i Consulenti Tecnici (CTU e CTP). Il limite della continenza
  • garanzia del principio del contraddittorio
  • errori procedurali a rischio di nullità della CTU
  • gestione dei dati personali nel rispetto delle normativa sulla Privacy

Strumenti di indagine nell’esame peritale

  • adulti
  • osservazione e ascolto del minore
  • l’Ausiliario del CTU

 

3° Modulo
LA RELAZIONE PERITALE

4 ore Docente: Sabrina Tosi, psicologa giuridica 

La relazione peritale

  • l’elaborato peritale: contenuto e organizzazione interna della relazione
  • allegazioni alla CTU
  • osservazioni alla CTU
  • sintetiche risposte alle osservazioni dei CC.TT.PP.
  • relazione peritale definitiva
  • termini di deposito della relazione peritale 
  • esercitazioni, simulate e Role Playing su casi concreti

4 ° Modulo
IL DEPOSITO TELEMATICO
E COME CHIEDERE IL COMPENSO

2 ore Docente: Filippo Biagini di Engi legal

Il PCT: il deposito telematico e come chiedere il compenso

    • l’importanza di possedere strumenti efficienti nella gestione dell’attività
    • come scaricare in automatico la pratica che ci viene affidata
    • conoscere ogni variazione della stessa
    • come applicare le competenze svolte e l’invio della busta telematica
    • possibilità di lavorare sulla pratica in mobilità e firmare digitalmente
    • economicità del costo attraverso la convenzione

2 ore Docente: Barbara Berto, avvocato 

Liquidazione dei compensi

  • acconto/anticipazione delle spese al CTU
  • istanza di liquidazione del compenso: come prepararla
  • misura del compenso secondo il DM 30/05/2002 e il DM 165 del 2019 del Ministero della Salute
  • decreto di liquidazione
  • parte onerata al pagamento
  • impugnazione del decreto di liquidazione
  • spese del CTU: i principi di soccombenza
  • patrocinio a spese dello Stato 

Tutor
Dott.ssa Catia Bianco, psicologa giuridica.

Docenti

 

Barbara Berto

Avvocato del Foro di Venezia, esperta in diritto di famiglia e minorile, socia dell’Associazione Italiana degli Avvocati per la Famiglia e per i Minori – AIAF sez. Venezia, redattrice di massime del sito AIAF Veneto.

 

Filippo Biagini

Ragioniere programmatore, dall’inizio dell’informatizzazione del mondo legale ha presentato le soluzioni ed i vantaggi derivanti da questa evoluzione in diversi tribunali e Camere di Commercio dei capoluoghi dell’Emilia Romagna, in collaborazione con gli ordini. È responsabile tecnico dei software per la gestione dello studio legale e Processo Civile telematico, suite Teamsystem Legal, Netlex in Cloud e Studio Legal. Coordina l’assistenza e la consulenza agli studi legali, professionisti e consulenti tecnici d’ufficio.

 

Maria Giovanna De Toma

Avvocato del Foro di Roma, componente Commissione famiglia e minori del COA Roma, già presidente della sede romana dell’Associazione Cammino (Camera nazionale avvocati per la persona, le relazioni familiari e i minorenni).

 

Maria Cristina Passanante

Psicologa giuridica, CTU e perito c/o il Tribunale di Marsala, CTper varie procure della repubblica, già referente territoriale AIPG, coordinatrice del gruppo di lavoro “Lo psicologo giuridico forense in italia” per l’associazione P.L.P – Psicologi Liberi Professionisti, co-ideatrice e membro del CTS di Psicologia in Tribunale.

 

Gabriella Toscano

Psicologa giuridica, psicoterapeuta, CTU c/o il Tribunale di Catania, docente UNICT e la Scuola di formazione e aggiornamento dell’amministrazione penitenziaria di San Pietro Clarenza di Catania, professionista della Rete di Psicologia in Tribunale.

 

Sabrina Tosi

Psicologa giuridica, psicoterapeuta, CTU e perito c/o il Tribunale di Macerata, coordinatore e didatta della sede IEFCOSTRE di Civitanova Marche (Istituto Europeo Di Formazione, Consulenza Sistemica e Terapia Relazionale), professionista della Rete di Psicologia in Tribunale.

1 review for Il Consulente Tecnico d’Ufficio, aspetti procedurali e legislativi

  1. Caterina Bianco

    Professionalità, competenza, disponibilità e tante nozioni utili relative ad ogni fase della CTU… Docenti di eccellente preparazione con i quali ci si confronta e si dialoga durante tutti gli incontri… Soddisfatta del corso🙂! Complimenti a tutti voi!! Grazie🙂

Add a review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping