Domande Frequenti dei Privati

Se non trovi la risposta che stai cercando, scrivici cliccando qui

Cos'è Psicologia in Tribunale?

Psicologia in Tribunale è il portale italiano che mette a tua disposizione una Rete selezionata di qualificati professionisti, in possesso di “speciale competenza” in Psicologia Giuridica e Forense. La nostra mission è quella di tutelare l’utenza attraverso una rete di consulenti che, oltre ad operare in qualità di CTU/Periti, ricoprono anche il ruolo di CTP, seguendo standard etici e professionali in linea con le “buone prassi” più accreditate dalla comunità scientifica e professionale di riferimento.

Come funziona il Portale?

Psicologia in Tribunale fornisce una piattaforma digitale tramite la quale l’utente può scegliere il Professionista più in linea con la propria necessità e acquistare una consulenza psico-giuridica o psicoterapica di un’ora che può essere svolta, a scelta dell’utente, online o in studio.

Il servizio è reso dal Professionista che è l’unico responsabile della propria attività professionale e della propria disponibilità di agenda per il rispetto degli appuntamenti fissati.

Sebbene il Comitato Tecnico Scientifico effettui periodicamente delle verifiche, psicologiaintribunale.it non può assumersi alcuna responsabilità in relazione alle attività svolte dai Professionisti della Rete e al rispetto degli appuntamenti. Pertanto, l’utente è invitato ad operare con accuratezza la scelta del Professionista.

Altresì, la responsabilità sul consenso al trattamento dei dati per la privacy e sul consenso informato al trattamento sanitario dell’utente che acquista il servizio con il Professionista scelto è esclusivamente a carico del Professionista, che svolge detto servizio attraverso la sottoscrizione di un apposito modulo. A tal  proposito si invita l’utente ad esaminare attentamente l’informativa sul trattamento dei dati personali offerta da ciascun Professionista, e a prendere conoscenza della politica sul trattamento dei dati personali effettuato dal portale Psicologia in Tribunale.

L’utilizzo di questo portale comporta l’integrale accettazione ed approvazione di quanto sopra da parte dell’utente.

Perché scegliere uno Psicologo della Rete di Psicologia in Tribunale?

L’impegno della Rete di Psicologia in Tribunale è quello di assicurare che i nostri utenti possano sentirsi sicuri di affidarsi a Professionisti esperti, quando sono alla ricerca di uno psicologo che possa assisterli nel ruolo di Consulente Tecnico di Parte (CTP).

Come si contatta un Professionista della Rete?

In Psicologia in Tribunale è possibile scegliere lo Psicologo Giuridico o lo Psicoterapeuta più adatto alle proprie esigenze, digitando direttamente il nome della città o selezionando l’ambito di servizi di cui si necessita. 

Compilando l’apposito modulo di richiesta si potrà richiedere un appuntamento di un’ora per una prima consulenza tematica e, al contempo, specificare il motivo che induce la richiesta.

Quanto costa la consulenza di un Professionista?

In linea con il Decreto Parametri 19 luglio 2016, n. 165, “Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le professioni regolamentate, ai sensi dell’articolo 9 del decreto – legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27. Medici veterinari, farmacisti, psicologi, infermieri, ostetriche e tecnici sanitari di radiologia medica”, il Comitato Tecnico Scientifico del Portale psicologiaintribunale.it nell’indicare in modo trasparente le tariffe, in modo da consentire all’utente una scelta informata e consapevole, ha deciso di adottare una politica degli onorari uniforme su tutto il territorio nazionale e per tutti i servizi offerti. La tariffa oraria per la prima consulenza in studio è stabilita in € 75,00 e quella online in € 55,00, comprensive di oneri e accessori. 

Le spese sostenute per lo Psicologo Giuridico sono detraibili?

No. Le spese per la Consulenza Tecnica svolta dallo Psicologo Giuridico non sono detraibili perché non rientranti nelle spese sanitarie. 

E’ prevista una percentuale sui costi da devolvere a Psicologia in Tribunale?

Psicologia in Tribunale non trattiene alcuna percentuale per le prestazioni professionali rese dai Professionisti della Rete, né prevede in alcun modo dei costi aggiuntivi a carico degli utenti.